Sol Invictus

Sotto il Sole

Antenati comuni degli europei

The geography of Recent Genetic Ancestry across Europe” Peter Ralph, Graham Coop – Published: May 7, 2013 – PLOS.org – http://dx.doi.org/10.1371/journal.pbio.1001555

Il paper esamina geneticamente l’antichità degli antenati comuni fra italiani e altre popolazioni europee. Risulta abbastanza evidente dai dati storici e genetici che gli italiani etnici in genere non hanno avuto scambi significativi con popolazioni non europee negli ultimi millenni, ma qual è il loro grado di parentela recente con gli altri europei? Questo studio scientifico prova a rispondere alla domanda e i risultati sono molto interessanti. Se non si vuole leggere tutto il documento che peraltro è abbastanza tecnico è meglio per i non esperti una sbirciata veloce ai vari grafici ed in particolare guardare le cartine dell’Europa a pagina 9 dove l’antichità della parentela (in pratica quanto scambio genetico e quanto remoto nel tempo) fra varie popolazioni del continente è rappresentata dalle dimensioni dei cerchietti. Più sono grandi i cerchietti e più recente e maggiore è la parentela. Pagina 13 e 16 contengono diverse conclusioni che commento qui di seguito.

Immediatamente si osserva che fra i balcanici vi è un notevole grado di parentela con scambi che vengono imputati in buona misura al periodo delle migrazioni degli unni o slavi che portarono a spostamenti di popolazioni fra le varie zone di quell’area geografica. Ovviamente gli scambi ci furono anche nei periodi precedenti e successivi.

Italia, Francia e Spagna avrebbero invece popolazioni molto più stabili e con minori scambi recenti con altri paesi. L’Italia in particolare viene esplicitamente considerata eccezionale perché pur essendo nel mezzo geografico e quindi potenzialmente un crocevia vi si osserva invece una notevole sotto struttura genetica e quindi antichità delle diverse popolazioni che pare singolare. Questo indica come all’interno del paese le genti siano fondamentalmente  stabili e numericamente consistenti da vari millenni con costanti scambi fra loro, ma un grado di parentela mediamente remoto, paragonabile a quella fra paesi europei diversi! Questo non è poi tanto strano: l’Italia è lunga, montuosa, circondata dal mare, con grandi isole e ciò ha avuto un effetto stabilizzante e isolante. La “parentela” più consistente fra gli italiani e altri paesi è remota e stimata risalire principalmente a circa 2500 anni fa. Lo stesso dicasi per la Spagna e Portogallo che però hanno una popolazione più omogenea e con più scambi interni.

Insomma, secondo questo studio gli italiani presenterebbero caratteristiche notevoli nel panorama genetico europeo.  Alcuni commentatori sottolineano che data la complessità della ricerca è bene fare degli approfondimenti  e ulteriori verifiche per confermare i risultati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il aprile 29, 2013 da con tag , , , .

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: