Sol Invictus

Sotto il Sole

Transizione neolitica nella regione baltica

Lettonia
Rivisto 14/02/2017

Qui riporto informazioni e commenti riguardanti il seguente paper.
The Neolithic Transition in the Baltic Was Not Driven by Admixture with Early European Farmers – Eppie R. Jones
et al. – Published Online: February 02, 2017 – Current Biology – DOI:http://dx.doi.org/10.1016/j.cub.2016.12.060

Dall’astratto, traduzione libera.
In risalto:
Un certo grado di continuità genetica dal Mesolitico al Neolitico nel Baltico
influenze genetiche simil-Steppe trovato nel Baltico durante il Neolitico
Niente mescolanza genetica del tipo agricoltori-anatolici nei campioni neolitici baltici
ascendenza dalle Steppe in Lettonia al momento della comparsa di lingue balto-slave

Sommario
La transizione neolitica è stato un momento dinamico di cambiamento culturale, sociale e tecnologico nella preistoria europea. Anche se questo periodo è stato ben esplorato in Europa centrale utilizzando DNA nucleare antico, il suo impatto sulla genetica delle zone settentrionali e orientali di questo continente non è stata studiato molto. Per ampliare la nostra comprensione della transizione neolitica in tutta Europa, abbiamo analizzato otto antichi genomi: sei campioni (quattro con copertura di ~1- 4 volte) da una sezione temporale di 3500 anni (~8,300-4,800 anni calibrati prima del presente) dalla regione baltica, datati dal Mesolitico al tardo Neolitico e due campioni del periodo Mesolitico-Neolitico dalla regione delle rapide del Dnepr in Ucraina. Troviamo prove che la discendenza di alcuni cacciatori-raccoglitori ha persistito attraverso la transizione neolitica in entrambe le regioni. Tuttavia, troviamo anche segnali coerenti con l’afflusso di genti non locali, molto probabilmente dal nord Eurasia e dalla Steppa pontica. Durante il Neolitico, questo impatto collegato alla Steppa coincide con l’emergere proposto di lingue indoeuropee nella regione baltica [3, 4]. Queste influenze sono distinte dal mescolamento con i primi agricoltori che trasformò il paesaggio genetico dell’Europa centrale, suggerendo che i cambiamenti associati al pacchetto neolitico nella regione baltica non sono stati causati dallo stesso scambio genetico di origine anatolica.

Dal paper e da diversi post emergono alcune cose più probabili di altre.
-L’individuo Latvia HG (Lettonia_cacciatore-foraggiatore) è più o meno intercambiabili con i Western HG, (WHG) come principale fonte di ascendenza di cacciatori-r in più trovata in Europa settentrionale e orientale. Ha una maggiore ascendenza di tipo EHG rispetto ad altri WHG.
– L
atvia_LN1 (Lettonia_tardo Neolitico-1) o lettone Corded Ware (CWC) è fondamentalmente intercambiabile con Yamnaya come principale fonte di ascendenza (euro) orientale in Europa settentrionale e orientale, sostenendo la conclusione di Jones et al. (il paper sopra) che l’individuo origina dalla steppa, e il consenso che vede gran parte degli europei moderni settentrionali ed orientali ricevere gran parte della loro ascendenza dalla steppa della prima età del bronzo (1).
Trovano che l’avvento del Neolitico nella regione baltica è stato più graduale e senza l’influsso genetico di popolazioni del tipo primi agricoltori, EEF. Il genoma dei cacciatori raccoglitori, che viene descritto anche in qualche commento di blog come di tipo WHG con influssi significativi ANE/EHG, rimase sorprendentemente “intatto” fino alle grandi migrazioni provenienti da est dell’età del bronzo (paper e 8). Questo contrasta con quanto risulta da altre regioni: un paper di archeologia dopo un’investigazione archeobotanica del periodo neolitico-calcolitco postula che in Ucraina orientale ci furono influenze agricole da tre regioni: le steppe eurasitiche il Caucaso e i Balcani (9). Come già si intuiva da analisi genetiche fatte precedentemente che indicavano influenze genetiche di tipo EEF in Khvalynsk e Yamnaya e altri gruppi simili (10).

Dalle analisi fatte anche dai commentatori di un post sembra risultare una piccola presenza di circa un 10% di CHG (cacciatori-foraggiatori caucasici) a cavallo fra il Mesolitico e il Neolitico nei cacciatori in Ucraina, che poi viene detto aumentare nel Calcolitico nel periodo pre-Yamnaya (2).
C’è chi non è d’accordo con l’idea lingue-indoeuropee-dalle-steppe e osserva che il fattore in comune fra tutti questi flussi continentali settentrionali e meridionale è la componente CHG e che le cose diventeranno chiare con analisi di individui da Maykop nel Caucaso quando saranno disponibili.
Un commentatore ricorda che nel sud dell’Ucraina ci fu la cultura di Kemi-Oba del 5700-4800 a.C., che poi fu rimpiazzata dalla cultura Yamna. Molti archeologi vedono legami diretti fra Kemi-Oba e la cultura di Maykop (10, comm).

I CWC lettoni (Cultura della ceramica cordata) risultano da una fusione di cacciatori-raccoglitori ucraini fondamentalmente di tipo EHG secondo il blogger, e di CHG. Inoltre, viene trovato finalmente l’aplogruppo maschile R1a nell’esemplare ucraino UKraine_N1 del Neolitico da un altro analista (3). Secondo un commento ciò rinforza i risultati a favore di un’espansione e spostamento di genti da est visto che la caratteristica dei CWC è appunto l’aplogruppo R1a. Più ad est c’erano anche R1b trovati in Yamnaya. Popolazioni simili separate geograficamente. Infatti nei commenti ad un post si sostiene che i CWC e Yamnaya derivano dalla stessa popolazione dalla regione del Volga e Don, se capisco bene (1, comm). Il risultato principale è che Latvia_LN1 è dalle steppe e risulta simile a Yamnaya Samara per il blogger e il motivo è che le popolazioni nella steppe non presentavano molta variazione.

Afferma un tizio che ora appare più probabile che la quantità extra di WHG in Europa centro-orientale che era stata rinvenuta in passato in campioni dell’Europa nordorientale e che non era chiaro da dove venisse, sopravvisse per del tempo probabilmente in un cordone che andava dal Baltico all’Ucraina fino ai Carpazi/Balcani settentrionali. Vedere Latvia_HG nel paper. Confrontare con gli aplogruppi dei lettoni cacciatori in (3). L’immagine che mi viene in mente è di popolazioni di tipo WHG, che rimasero “pinzate” fra l’espansione degli agricoltori neolitici in Europa centrale e popolazioni delle steppe non-WHG.

Notare che l’esemplare ucraino del Mesolitico Ukraine_HG1 invece è I2a2a (3), tipico dei WHG, anche se l’individuo sembra avere una componente EHG forse più grande di quella WHG (1 comm) e un commentatore sospetta che tale Y-aplogruppo sarà trovato anche in Polonia nel periodo prima di CWC. Alcuni si domandano da dove venga R1a in Ucraina. Chi dice da più ad est, chi pensa dall’Iran neolitico. Il blogger di 1,2,… pensa invece che invece si trovasse già da tempo in Ucraina e fosse dei cacciatori-foraggiatori locali. Insomma, la Scandinavia e l’Europa orientale una volta erano zone popolate da WHG con aplogruppo maschile I, e EHG con R1.

La visione che sembra prevalere anche se contestata è un adattamento riuscito dell’allevamento di bestiame di origine MO (anatolica, secondo commenti passati) che nelle vaste pianure creò notevole ricchezza e la capacità di avere più mogli da parte di alcuni che creando carenze per altri forzò i nativi delle steppe a procurarsi mogli da comunità più orientali/meridionali ricche di CHG oppure da migranti dal Caucaso. Però c’è chi non condivide questa seconda versione perché non c’è l’evidenza (1, comm.). In seguito al tasso di riproduzione derivante, le comunità di questi nativi si espansero diffondendo la loro cultura (4).

Cito delle conclusioni tratte da un commentatore (2):
1) C’è forte probabilità che i moderni R1b europei derivino dagli R1b est-europei
2)Sia le genti di cultura CWC sia i Bell-Beaker (cultura del vaso campaniforme) potrebbero essere molto più nativi geneticamente di quanto creduto.

P.S.
L’individuo PL_N17 della prima età del bronzo trovato in Polonia è di Y-aplogruppo R1a-Z280 e risulta avere molta ascendenza del tipo steppe o Yamnaya (6). La sua struttura genetica complessiva è simile a quella degli individui estoni e tedeschi CWC, ceramica cordata, suggerendo che deriva dalla popolazione circum-baltica CWC. PL_N17 sembra avere un 26% di Ancient North Eurasian, ANE, dall’analisi basal-rich K-7 dello stesso blogger. Quindi, sul grafico triangolare K-7 si trova sul bordo del gruppo Steppe_MLBA, vicino a Sintashta.
Il blogger osserva che i polacchi moderni appaiono spostati ad ovest-nord-ovest di PL_N17 sui grafici. Ciò suggerisce forse che a un certo punto dopo il 2000 a.C. ci fu un afflusso di altre genti (6).

In qualche commento si afferma che ci sono substrati linguistici non-IE nei paesi baltici. Unico posto dove sembrano non esistere è la Russia meridionale (1). I Corded Ware orientali originarono dai CWC in Polonia, dove fino ad oggi sono parlate lingue slave e c’è stato relativamente poco mescolamento genetico successivo. Così si pensa che la lingua originale CWC in Polonia fosse più vicina alla slavo della lingua dei CWC orientali. Insomma, secondo alcuni gli slavi originarono in un’area presso la Polonia orientale (1 & 7).
Per altri studi sulla transizione genetica e culturale nella regione baltica vedere post.

  1. No game changer – February 6, 2017 – Eurogenes Blog – Link
  2. First look at Latvian and Ukrainian ancient genomes – February 3, 2017 – Eurogenes Blog – Link
  3. Y-SNP calls from Mesolithic and Neolithic Latvia and Ukraine – February 4, 2017 – by Genetiker – Link
  4. Women on the move – February 5, 2017 – Eurogenes Blog – Link
  5. Neolithic transition in the Baltic – February 2, 2017 – Eurogenes Blog – Link
  6. First look at Polish Early Bronze Age genome PL_N17 – February 2, 2017 – Link
  7. qpAdm tour of Europe: the Bronze Age invasion – January 18, 2017 – Eurogenes Blog – Link
  8. Baltic hunter-gatherers began farming without influence of migration, ancient DNA suggests – February 2, 2017 – Phys.org
  9. The earliest appearance of domesticated plant species and their origins on the western fringes of the Eurasian Steppe – Giedre Motuzaite-Matuzeviciute – Documenta Praehistorica – DOI:http://dx.doi.org/10.4312/dp.39.1
  10. Three-way – February 9, 2017 – Eurogenes Blog – Link

Image: By By Rei-artur pt en Rei-artur blog [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/) or CC BY-SA 2.5-2.0-1.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.5-2.0-1.0)%5D, via Wikimedia Commons

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 7, 2017 da con tag , , , , , , , , , , .

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: