Sol Invictus

Sotto il Sole

Frequenza della personalità narcisistica nel clero

Frequency of Narcissistic Personality Disorder in Pastors: A Preliminary Study – R. Glenn Ball, Darrell Puls – September 26, 2015 – Link PDF

In questo studio presentato alla American Association of Christian Counselors, i ricercatori hanno esaminato i livelli di Disturbo Narcisistico di Personalità nel clero della Chiesa Presbiteriana in Canada (PCC).
Un approccio approfondito trova che spesso alla base dei conflitti nelle chiese possono esserci le esigenze non soddisfatte e concorrenti delle persone. I ricercatori hanno notato una grande percentuale di conflitti nelle chiese dove il pastore protestante era l’istigatore. Interpellando psichiatri cristiani e altri esperti, hanno visto che ognuno di loro aveva identificato al centro di questi conflitti irrisolvibili il Disturbo Narcisistico di Personalità (NPD) e hanno concluso che le chiese sono in gran parte inconsapevoli dei sintomi di NPD e gli effetti deleteri che un pastore con NPD ha sulla congregazione. I ricercatori dicono che la letteratura ecclesiastica per la gestione di conflitti menziona raramente qualsiasi forma di malattia mentale del clero clergy al di fuori della depressione ed esaurimento (pag.1).
I pochi studi che ci sono presentano un quadro inquietante. Il ricercatore Hessel Zondag conclude che il 90% dei pastori olandesi (che includono preti cattolici, ndr) hanno elevato narcisismo e li suddivide come segue: i “palesi” sono il 69% e riescono ad incanalare in maniera costruttiva il narcisismo; i masking “mascheranti” sono il 18% e i “vulnerabili” il 3% e questi due gruppi sono quelli che che cercano di nascondere i loro pericolosi livelli di narcisismo (1).

L’essere un membro del clero presenta una tensione naturale per il pastore narcisista perché la sua ricerca del potere e dell’adulazione è in contrasto con la spiritualità cristiana. Dio può essere visto come un rivale (pag. 2).
Il narcisista spesso può essere spinto all’attività ecclesiastica dalla ricerca di perfezione spirituale e dalla validazione della propria scrupolosità basata sulla vergogna e autopunizione”. Il ricercatore olandese Hessel Zondag descrive i pastori narcisisti come quelli che “si rivolgono alla religione per il sostegno, e la sicurezza sociale (credo voglia dire “sostegno economico”, pag. 4) .

La vulnerabilità narcisistica mette sulla difensiva, e si manifesta con lo sminuire gli altri e le battute autodenigratorie; il narcisista usa il sarcasmo al posto del sano umorismo. Si sostiene che, anche se spesso visto e interpretato nel contesto di amore di sé, il narcisismo riguarda più la vergogna e l’odio di sé. Interessante osservazione nel paper: la rabbia del narcisista non deve essere sottovalutata, perché ha una speciale qualità che non perdona. È sorprendente come questa rabbia possa vivere nell’inconscio, apparentemente intatta da eventi che seguono l’insulto (pag. 10).

Nello studio i ricercatori hanno deciso di testare la seguente ipotesi: esiste un disturbo narcisistico di personalità tra il clero della Chiesa Presbiteriana in Canada con un tasso superiore a quello della popolazione generale.
Il sondaggio è stato offerto a 1385 membri ordinati del clero, suddivisi nelle categorie di attivi, inattivi/in pensione.
Osservo che nonostante qualche cura nello scegliere un campione vario e rappresentativo c’è stata comunque un’autoselezione per quelli che hanno deciso di completare lo studio.
Il narcisismo è stato valutato con la Netherlands Narcissism Scale (NNS).
Ci sono stati 420 rispondenti con un tasso di risposta globale del 30%.
28 i questionari incompleti non sono stati inclusi nelle tabelle, lasciando una base di 392 per un’indagine ( che dovrebbe corrispondere a poco più del 28% del totale).

Sono risultate 317 le persone con livelli alti di narcisismo overt, 220 (57 per cento del totale) dei quali soddisfacevano la descrizione di narcisista bilanciato di Zondag, cioè i soggetti non sono così intenti a conquistare il potere o il riconoscimento personale da sabotare i loro ministeri. Come previsto, quelli con questi marcatori tendono ad essere del clero più giovane e quelli che servono le congregazioni più grandi.

97 individui avevano livelli diagnosticabili di NPD overt (manifesto), ottenendo un punteggio di almeno 5 dei 9 markers per NPD nel DSM-5.

26 individui hanno segnato almeno una volta in tutti i marcatori, che secondo Capps significa che a tutti gli effetti pensano di essere Dio.

20 pastori hanno mostrato alti livelli di narcisismo covert (nascosto) e avevano fra i punteggi più alti con una media di 123,9 su 196.
E ‘improbabile che i pastori NPD overt rimangano nascosti. Questo può essere il motivo per la grande percentuale (57%) di NPD nel raggruppamento di coloro che non sono attualmente nel ministero attivo ma che non sono ancora in pensione. Nella sua forma occulta il narcisismo sembra arrivare più tardi nella pratica del ministero.

Come si vede si tratta di percentuali entusiasmanti. Il NPD nel clero attivo della PCC è più alto del 500% – 3000% rispetto a quanto si riscontra nella popolazione generale (1-6%) e sono di ogni età, sesso ecc. I risultati mi sembrano abbastanza simili a quelli degli studi di Zondag (1 e 2).
I ricercatori affermano che sembra che l’attività religiosa attiri narcisisti per le stesse ragioni che le scuole elementari e i campi da gioco attirano pedofili: queste istituzioni forniscono un accesso alle vittime. L’empatia che il pastore narcisista manifesta è un atto concepito per manipolare e indurre a fornire al narcisista gratitudine, ammirazione, importanza, e a farlo sentire necessario ed è probabile che ci sia una correlazione con i conflitti nella Chiesa.

  1. Just Like Other People: Narcissism Among Pastors – Hessel J. Zondag – Pastoral Psychology, Vol. 52, No. 5, May 2004 – Link PDF
  2. Overt and Covert Narcissism in Poland and the Netherlands – Hessel J. Zondag – doi:10.2466/PR0.104.3.833-843 – Link, full text

Un commento su “Frequenza della personalità narcisistica nel clero

  1. scrivelucea
    giugno 15, 2016

    Interessante! Andro a dare in occhiata allo studio. Ma Il tasso di participazione e comunque incredibilmente basso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il giugno 11, 2016 da con tag , , , , , , , .

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: