Sol Invictus

Sotto il Sole

Fucile ad aria compressa Girandoni (Gilardoni)

Fucile ad aria compressa GilardoniIl fucile ad aria Girandoni o Gilardoni, costruito da Bortlomeo Gilardoni (Cortina d’Ampezzo, 13 novembre 1729 – Vienna, 1799) è un’arma funzionante ad aria compressa progettata nel 1779. Era conosciuto in tedesco anche come Windbüchse, “fucile a vento”. Rimase in servizio limitato con l’esercito austriaco dal 1780 a circa il 1815.
Il fucile è lungo 1,2 m) e pesa circa 4,5 kg con il caricatore pieno, più o meno le stesse dimensioni e peso di altri moschetti del tempo. Il meccanismo di funzionamento è sofisticato ed evidentemente frutto dell’abilità di Gilardoni che era un orologiaio.
Il caricatore tubolare può contenere fino a 22 palle di piombo sferiche di calibro 0,464 pollici, 11,75 millimetri (1). Wikipedia offre un dato simile.
Il serbatoio dell’aria è a forma di clava e, montato sul fucile, funge da calcio. Essendo quello originale di lamina di ferro, imbullonata e brasata per la tenuta, secondo una ricostruzione d’inverno poteva essere coperto da una manica di cuoio, suppongo per evitare contatti con la pelle. Con un serbatoio d’aria riempito a circa 800 psi – 55 bar o atmosfere- e forse più, il fucile ad aria compressa Gilardoni ha la capacità di sparare 30 colpi a pressione utile. La canna è rigata.

La gittata letale massima stimata è di 120-140 metri e forse più, variando ovviamente in base alla pressione nel serbatoio. La potenza stimata è quella di un proiettile .38 special oppure, meno probabilmente, di un 0,45 ACP.
Una cosa rilevante che lo contraddistingueva rispetto ad altre armi dell’epoca era che il Girandoni poteva essere ricaricata dal soldato sdraiato che alzava il fucile in aria per sfruttare la gravità. Inoltre permetteva una cadenza di tiro di venti colpi al minuto (1). È stato definito il fucile d’assalto della sua epoca. Producendo meno rumore e niente fumo rispetto alla armi a polvere, rendeva difficile localizzare lo sparatore. In un secondo tempo il suo uso fu limitato ai reparti di cecchini tirolesi perché complicato da utilizzare e i soldati dovevano essere ben addestrati; inoltre  richiedeva molta manutenzione.
Il fucile ad aria Girandoni è stato il primo fucile ad avere alcune caratteristiche importanti per l’uso militare secondo le informazioni (1).
-E ‘stato il primo fucile a ripetizione di alcun tipo in servizio.
-E’ stato uno dei primi ad usare un serbatoio tubolare.

Una nota storica di rilievo è che per lungo tempo gli americani si sono domandati che arma fosse il misterioso fucile a ripetizione della famosa spedizione Lewis & Clark che fu la prima a raggiungere l’oceano Pacifico via terra. Si è scoperto che era un fucile Girardoni (2).
Per molte informazioni interessanti e tante belle foto leggere gli articoli in inglese elencati nella bibliografia (1 e 2). Aggiungo dei link a video trovati su YouTube:

Mostra da vicino il fucile e il funzionamento:
Girardoni Air Gun (original 1780 example) – Forgotten Weapons

Mostra nei dettagli il serbatoio d’aria compressa riprodotto con materiali moderni:
Girardoni (Girandoni) Air Rifle flask and valve – Martin Orro

Il presentatore spara proiettili ad un bersaglio con quello che è almeno in parte una copia:
Girardoni (Girandoni) Air Rifle shooting – Martin Orro

Qui si parla del fucile in collegamento alla spedizione Lewis Clark.
Girandoni Rifle 1 lewis expedition – TheUSAHEC

  1. Girandoni style air rifles and pistols – preliminary research presentation. By Robert D. Beeman Ph.D.[1] – Established 23 March 1999. Updated 17 July 2007 – Link
  2. New Evidence on the Lewis and Clark Air Rifle – an “Assault Rifle” of 1803 – By Robert D. Beeman Ph.D. – Latest update of this chapter 15 May 2008 – Link

Image: By Army Heritage Museum, U.S. Army [Public domain or Public domain], via Wikimedia Commons – Link

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 5, 2016 da con tag , , , .

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: