Sol Invictus

Sotto il Sole

Diffusione dell’aplogruppo G1 e dell’agricoltura in Asia centrale

Mappa della distribuzione dell'aplogruppo G1Ecco un paio di ricerche che esaminano alcuni cambiamenti demografici e culturali importanti avvenuti in Asia centrale nei millenni precedenti la nostra era. Il primo riguarda l’analisi genetica più accurata dell’aplogruppo G1 grazie anche ai progressi recenti nelle tecniche di laboratorio. Finora era stato meno studiato del parente G2 forse anche perché diffuso in aree che destavano meno interesse (1). Il G1 ha dei punti focali nel Kazakistan settentrionale (fra gli Argyn raggiunge il 90%) e nella zona montagnosa dell’Armenia dove raggiunge il 42% fra gli hamsheni. Però a concentrazioni di alcuni punti percentuali il G1 si trova in una vasta area della parte centrale del continente asiatico fra il Mar Nero settentrionale, l’Altai mongolo e gli altopiani dell’Asia sudoccidentale (MO) come potete vedere dalla figura 2 del paper visibile sopra.
La cosa si fa più interessante quando si considera che la diversità del G1 varia da elevatissima in Iran fino a zero in Mongolia. Per la precisione la massima diversità è stata riscontrata in Iran occidentale. Secondo il documento tutti i rami principali esistono da almeno 8000 anni, prima dei grandi spostamenti descritti. Il G1 si propagò soprattutto verso est e nord probabilmente grazie all’aumento di popolazione dovuta alla diffusione dell’agricoltura e pastorizia, e, anche se non mi pare che il documento lo dica, non mi sorprenderebbe se ai portatori di questo aplogruppo si debba la diffusione in Asia centrale dell’allevamento di alcuni animali come capre e pecore. In un post precedente avevo accennato come secondo un commentatore l’allevamento di tali animali fu importante soprattutto nell’area orientale di Yamna, cultura datata fra il 36° e il 23° secolo a.C., probabilmente introdotti da zone più ad est. Così come allevarono pecore e capre e coltivarono orzo e grano le popolazioni del complesso archeologico bactriano-margiano, l’acronimo in ingelse è BMAC, esteso nei territori dell’odierno Turkmenistan, Afghanistan settentrionale, Iran nord-orientale, Uzbekistan meridionale e datato fra circa il 2300 e il 1700 a.C.,

Come si vede dal titolo del documento gli autori insistono nell’associare l’aplogruppo G1 alla diffusione degli indoiranici perché vedono una buona sovrapposizione geografica con i dati paleoantropologici ( comunque il G1 non viene associato ai protoindoeurpei e a tutti gli indoeuropei originari) e sembrano propendere per la teoria che vede l’Anatolia come regione d’origine dell’indoeuropeo. È annoso lo scontro fra chi vede la cultura BMAC come indoiranica e chi no preferendo come fonte la cultura di Andronovo, a nord di BMAC. Pe conto mio mi domando come giustificano la  diffusione di R1a-Z93 che viene associato da alcuni agli indoiranici e che sarebbe giunto in MO dalle steppe (Androvo) andando in verso opposto a quello ricostruito qui di G1. Una migrazione di ritorno? C’è chi osserva che esempi di cultura di Andronovo sono assenti in MO e Asia meridionale e una migrazione del genere sarebbe possibile solo se la popolazione avesse abbandonato la propria cultura nel tempo e strada facendo.

[Nei commenti ad un articolo di blog ho trovato una mappa di depositi di rame e si vede un’alta densità in Kazakistan sopratutto nella area a nord dell’Hindu Kush (che si trova fra Pakistan e Afghanistan). C’è un commentatore che propone che popolazioni locali possano avere apporfittato economicamente quando aumentò la richiesta del metallo con un conseguente aumento demografico. Una diffusione probabilmente non (solo) militare, ma come élite con capacità di commercio e lavorazione del rame potrebbe avere permesso di raggiungere un’importante rilevanza genetica sopratutto in zone scarsamente abitate. La speculazione è interessante: ho notato che secondo una delle mappe in questa pagina l’area che copre il Kirghizistan, l’Uzbekistan orientale ecc. presenta un’alta concentrazione di aplogruppo maschile R1a-Z93.]

Lasciando da parte il collegamento fra G1 e gli indoiranici che vede i sostenitori delle diverse teorie sulla diffusione delle lingue indoeuropee contrapporsi nettamente, descrivo brevemente il secondo documento che riguarda la diffusione dell’agricoltura proprio in Asia Centrale e Siberia meridionale a partire guarda caso dall’Iran e dall’Asia orientale come potete vedere dalla figura 1 (documento 2). Nuovi dati archeobotanici da alcuni accampamenti di pastoralisti localizzati negli altopiani stepposi del Kazakistan orientale rivelano l’evidenza della coltivazione di piante per l’alimentazione da parte di mandriani stagionali; complessivamente la regione coinvolta comprende i territori a nord del fiume Syr Darya fino ai confini meridionali della zona steppa-foresta e dalla zona a est dei monti Urali fino alle steppe della Mongolia. Le presenze di grano e miglio mostrano rispettivamente la trasmissione di piante addomesticate dall’Asia centromeridionale (grano) e dalla Cina (miglio) verso l’Eurasia centrale durante il terzo millennio a.C. e l’aumento della coltivazione durante il secondo millennio a.C. (2).

  1. Deep Phylogenetic Analysis of Haplogroup G1 Provides Estimates of SNP and STR Mutation Rates on the Human Y-Chromosome and Reveals Migrations of Iranic Speakers – Oleg Balanovsky et al. – Published: April 7, 2015 – DOI: 10.1371/journal.pone.0122968
  2. Early agriculture and crop transmission among Bronze Age mobile pastoralists of Central Eurasia – Robert Spengler et al. – DOI: 10.1098/rspb.2013.3382 -Published 2 April 2014

Image: Fig 2. Frequency distribution map of haplogroup G1. DOI: 10.1371/journal.pone.0122968

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il aprile 30, 2015 da con tag , , , , , , , , , .

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: