Sol Invictus

Sotto il Sole

Religione ed economia

Ho sentito personaggi noti affermare più di una volta nelle interviste che i conflitti religiosi attuali sono dovuti in realtà a ragioni economiche e di potere e non alla religione che è solo una coperture per giustificare le violenze. Posso capire la correttezza politica per non urtare i credenti perbenisti nostrani e i seguaci delle varie sette schierate nelle zone dove si combatte, ma propongo un punto di vista alternativo: le religioni“organizzate”, che distinguo da quelle personali che variano da individuo ad individuo, sono intimamente legate all’economia. Sono sistemi gerarchici più o meno complessi che organizzano i gruppi di seguaci in maniera più o meno subdolamente coercitiva rendendoli capaci di perseguire uno scopo. Da una certa prospettiva si può dire che tutte le persone seguono una qualche religione: per esempio si possono considerare tali le ideologie politiche che sovente sono disconnesse dalla realtà e i partiti costituiscono le “chiese”. La Storia è piena di Partiti osannati come divinità con tanto di oboli, canti, inni, feste, marce, monumenti e i cui iniziati invece di essere lavati o mutilati vengono tesserati e tatuati.

Le religioni (sotto forma di gruppi, movimenti, partiti ecc.) gareggiano per la fedeltà possibilmente cieca di individui che hanno in comune alcune caratteristiche talvolta etniche e più spesso mentali. Se sono biologicamente vitali (per es. non sono millenaristi che cercano di suicidarsi in massa) questi gruppi si promuovono e cercano di modificare il mondo in modo da controllarlo. I buoni, bravi e santi sono quelli che vedono il mondo come i capi e i cattivi sono gli altri. Di conseguenza per definizione tutti i gruppi religiosi fanno del bene.

C’è la necessità di controllare risorse materiali notevoli per mantenere le gerarchie e il numero dei fedeli (con le sole preghiere e le chiacchiere non si mangia) e quindi  si applica qualche forma di dottrina economica più o meno disfunzionale per convogliare ricchezze sotto il controllo delle organizzazioni. Basta rammentare discorsi che dicono che non è giusto essere ricchi, di dare quello che si ha ai poveri possibilmente tramite l’organizzazione,il denaro corrompe e non bisogna tenere ai beni materiali, però le Chiese possono possederli. Si costruiscono templi e monumenti grandi per impressionare e convincere altri individui a diventare fedeli, le minoranze intrusive li usano per occupare il suolo di altre nazioni con edifici usati come marcatori di proprietà che diventano inamovibili e si usano per dare una residenza ad un clero orante che talvolta presenta un’alta concentrazione di psicotici e individui dai comportamenti anomali.

Per ottenere il controllo delle risorse si adottano strategie diverse. I gruppi più virulenti ed etnocentrici cercano di moltiplicarsi a più non posso. Altri utilizzano preferibilmente un approccio finanziario che è flessibile e subdolo. Notare che qualche entità religiosa ha apportato correzioni solo parzialmente funzionanti per ridurre il potere personale dei capi a favore della Chiesa. Mi riferisco a quelle in cui i capi sono “sterili” e in parte o del tutto privi di della possibilità di possedere grandi risorse personali.

La Chiesa di Scientology non ha bisogno d’introduzione dato che da tempo è al centro di polemiche intense che sono sfociate nel documentario “Going Clear:…” tratto da un libro e reso pubblico a marzo 2015. Forse si può dire che è stata più esplicita di altre nel mostrare quello che cerca di ottenere dai suoi membri solitamente benestanti. L. Ron Hubbard fondatore del movimento Scientology affermò in diverse occasioni che il modo per diventare ricchi è fondare una religione.
Sotto ho collegato due video, uno che è descritto come prodotto da Scientology mentre l’altro pubblicizza la Chiesa di Neurotolgy ed è una parodia del primo.

  1. Scientology: ‘We Stand Tall’ – David Miscavige, top Scientology Execs Singing (Super-Secret, Original Edit!)
  2. Neurotology per farvi una risata: Neurotology Music Video – SNL

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il aprile 10, 2015 da con tag , , , , .

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: