Sol Invictus

Sotto il Sole

Razzismo in aumento in Israele

Aggiornato 23/02/2016
Nel contemplare l’ormai quasi eterno processo di pace o forse di guerra in Medio Oriente si finisce col trovare informazioni che riguardano il razzismo rampante in Israele e se ne deduce che le persone hanno veramente delle cose in comune, ma spesso non quelle che vorrebbero i benpensanti. Le seguenti notizie sono tratte da un video e alcuni articoli. 

Nel video di the Real News si afferma che nel periodo dal 2008 all’inizio del 2013 i casi di razzismo denunciati in Israele sono aumentati di 4 volte, secondo il grafico presentato (min. 0:32). L’animosità verso gli arabi da parte degli ebrei deve essere notevole se persino Barak Obama, in un discorso tenuto in Israele il 21 marzo 2013, giornata internazionale contro la discriminazione razziale, si è ridotto a dire che la purezza (etnica) di quella nazione dipende da uno Stato Palestinese indipendente ((min. 0:45). Veramente notevole, non c’è che dire.

Nel 2012 i casi eclatanti di razzismo da parte di personalità pubbliche israeliane è raddoppiato da 59 a 106 (minuto 4:31) e sono menzionati diversi casi di aggressioni a donne e uomini arabi, uno preso a bottigliate in testa per nessun motivo. Inoltre quando la squadra di calcio Beitar (1) due giocatori musulmani ceceni ci furono incidenti e inni alla purezza etnica da parte dei tifosi con frasi come “Beitar must remain pure forever” (il Beitar deve rimanere puro per sempre; min. 2:40). Nella società Israeliana vi sarebbero incitamenti frequenti alla superiorità degli ebrei, ai militari viene inculcato che sono superiori e le cose potrebbero peggiorare in futuro dato che un bambino su tre nasce in famiglie ultra-ortodosse (2), che possono essere viste come la punta di lancia per l’espansione demografica

Secondo la Coalition against Racism in Israel il razzismo della gente comune è solo il sintomo. Un problema più serio sono le figure pubbliche i cui incitamenti all’odio sono raddoppiati nell’ultimo anno (min. 4:34) e ne dicono di tutti i colori. Per esempio, durante il 18° Knesset non furono passate molte proposte di legge che erano palesemente razziste per timore di reazioni internazionali: una addirittura voleva proibire il sesso fra ebrei e arabi (min. 5:20). Israele ha delle leggi contro il razzismo, ma sono raramente applicate ai leader ebrei, (min.5:46). In pratica vi sarebbe un palese appoggio da parte di alcuni al concetto di “etnocrazia” (min. 6:00).

La discriminazione degli arabi sarebbe annosa e viene osservato che un ebreo può vivere dove vuole mentre i palestinesi che sono il 20% della popolazione ha il 3% del territorio e poche alternative per dove abitare. Inoltre avrebbero messo in funzione autobus segregati nella West Bank. Secondo il video, sempre nella West Bank sarebbe avvenuta una vera tragedia: un taxi palestinese fu incendiato da una molotov e i 6 a bordo morirono tutti, neonato incluso (min 9:40). Gli ebrei accusati furono assolti. La cosa più sorprendente è che i giovani intervistati nei minuti finali pensano di essere eroi e che è loro diritto comportarsi così perché secondo loro quello dice la religione (min.9:02 9:56, sottotitolato).

In Israele il razzismo contro gli africani neri è vivo e vegeto e secondo questo interessante  articolo del 2012 si raggiungono nuove vette. Oltre a cortei organizzati contro i neri, secondo un sondaggio del Israel Democracy Institute subito dopo il 24 maggio, giorno in cui vi fu  un attacco contro africani, più della metà degli israeliani si dichiararono d’accordo con un politico che i non ebrei di colore sono un “cancro” e un terzo si dissero a favore dei pogrom. È scritto che il governo invita spesso i gruppi “anti-miscegenation” cioè contro l’incrocio delle razze alle riunioni affinché influenzino le leggi. In passato scrissi un breve post con link ad un articolo de “Il Fatto Quotidiano” riguardante episodi che avevano il sapore di… certe cose accadute durante la II Guerra Mondiale.

In altri articoli (3) si legge del comportamento di membri delle fazioni più radicali verso i religiosi cristiani. A quanto pare sputare addosso a preti e suore è l’abitudine di almeno una minoranza di ebrei. Purtroppo per gli “umettati” lamentarsi è inutile perché le forze dell’ordine o le autorità civili fanno poco.

Quale può essere il motivo di questa escalation di casi di razzismo? Per quanto riguarda le denunce la causa potrebbe essere semplicemente dovuta ad un’aumentata sensibilità nella società, ma il tutto è avvenuto in brevissimo tempo e trovo improbabile questa spiegazione. Può darsi che temendo il peso dell’amministrazione americana, guidata da uno che si chiama Barak Obama e temendo di non poter rimandare la soluzione a favore di uno Stato Palestinese, alcuni leader più radicali abbiano deciso di incitare più apertamente a comportamenti poco amichevoli. Tanto passare per buoni, “dissimulare”, non rende più. Inoltre alcune caratteristiche della religione ebraica che parla del Popolo Eletto non aiutano: immaginate se dicessero di essere degli eletti gli italiani o i tedeschi. Un sondaggio telefonico israeliano del 2012  avrebbe rilevato meno avversione da parte degli ebrei verso gli arabi, ma è stato sottolineato che questo è ampiamente contraddetto dai fatti.

Aggiornamento 23/02/2016
Matrimonio di ebrei ortodossi: gli invitati esultano per la morte di un bambino palestinese – da corriere.it

  1. “2 Muslim Chechens sign with Beitar Jerusalem despite protests from club’s anti-Muslim fans”- Published January 30, 2013 – Foxnews.com
  2. “Suspicion and Hate: Racist Attacks On Arabs Increase in Israel” – By Julia Amalia Heyer  – June 05, 2013 – Spiegel Online International
  3. “Ultra-Orthodox spitting attacks on Old City clergymen becoming daily” – Oz Rosenberg – Nov 04, 2011 – Haaretz.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il agosto 16, 2013 da con tag , , , , , , .

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: