Sol Invictus

Sotto il Sole

Il marketing del vino: tanto fumo

wine-barrels_lLa qualità del vino migliora con l’aumentare del prezzo?

Ho condotto una breve ricerca per determinare se c’è una correlazione positiva fra il prezzo, talvolta molto alto, e la qualità di questo nobile prodotto frutto del lavoro dell’uomo. Ovviamente mi interessavano le opinioni espresse da persone “esperte” e commentatori. Ho trovato anche i resoconti di prove fatte sul campo. Il risultato, ve lo dico subito, è che il prezzo non è affatto un buon indicatore. Secondo gli articoli dei link qui sotto, il prezzo non dice quasi nulla. Anzi si capisce che il mercato del vino, è molto fumo e poco arrosto.

Nell’articolo (1) si parla di un esperimento condotto da Frédéric Brochet dell’università di Bordeaux nel 2001 in cui 54 esperti di vino furono ingannati dando loro da assaggiare due vini, uno rosso e uno bianco, che in realtà erano lo stesso vino bianco solo che in un caso era stato tinto di rosso con del colorante per cibi. Come avrete capito gli assaggiatori furono tratti inganno e descrissero il vino colorato come fosse un tipico vino rosso.

Nell’articolo (2) l’autrice racconta di quando durante una visita a Still Waters Vineyards il proprietario offrì a giornalisti “esperti” di vini due bianchi da due bottiglie nascoste alla vista da buste. I giornalisti si sbizzarrirono nel descrivere le differenze e trarre le loro conclusioni. Sbagliarono tutti. Le due bottiglie erano lo stesso vino, ma a temperature diverse. Nello stesso articolo si descrive lo scherzetto fatto al marito, un pomposo collezionista di vini, e ad alcuni suoi amici dalla moglie che non ne poteva più . Fallirono miseramente.

Ne deduco che è bene comprare i vini che piacciono, di sicura provenienza per quanto riguarda la qualità e dimenticarsi dei nomi altisonanti e del prezzo. Quest’ultimo infatti viene usato come discriminante sociale e specchietto per le allodole più spesso che no. Infatti uno degli autori degli articoli dice di avere trovato vini buoni secondo il suo gusto di quasi tutti i prezzi e, dopo aver esaminato i voti date da lui ai vini assaggiati, conclude di non aver trovato quasi nessuna correlazione.Risparmiate i vostri soldi e bevete del buon vino.

1. Does all wine taste the same? – Jonah Lehrer,  www.newyorker.com

2. Is There Really a Taste Difference Between Cheap and Expensive Wines?  - K.K. Bell,  www.forbes.com

3. Cheap and Expensive Wine Taste the Same in Blind Taste Tests – Ben Hayden –  www.psychologytoday.com

4. Essay: Price vs. Quality in Wine –  Christopher Null,  www.drinkhacker.com

5. “Quality-Price Ratio,” or QPR –  www.haneswinereview.com

Photo credit: Sanjay Acharya / Foter.com / CC BY-SA

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 23, 2013 da con tag , , , .
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: